disponibile da febbraio 2017

 

Tra il 1954 e il 1975 si concentra e sviluppa la storia del documentario; sono gli anni in cui Vittorio Nisticò è il direttore del quotidiano L’ORA. Le parole di Nisticò interpretate da Pippo Delbono rappresentano l’ossatura del film: da un lato le battaglie contro l’intreccio di poteri e interessi tra la mafia e la politica in un momento storico di grande trasformazione per la Sicilia, dall’altro l’impegno di una generazione di intellettuali e artisti che vedono protagonisti personaggi come  Sciascia, Consolo, Dolci, Guttuso, Caruso, che si fanno carico della necessità di essere interpreti di un cambiamento sociale e civile e che scelgono il piccolo quotidiano palermitano come luogo e strumento di questa grande scommessa. Il giornale in pochi anni diviene il perno della lotta alla “mentalità mafiosa”, Nisticò diventa un maestro del giornalismo e l’Ora una grande scuola, una “fabbrica delle notizie”.


The story of this documentary unfolds between 1954 and 1975, years during which Vittorio Nisticò was the head editor of the newspaper L'ORA (The Hour). Nisticò's words, interpreted by Pippo Delbono, make up the body of the film: on one hand, the battles against the powers and interests intertwined between the mafia and the political world, during a historically transformative time for Sicily; on the other hand, the generation of intellectuals and artists, including characters such as Sciascia, Consolo, Dolci, Guttuso, Caruso, all taking on the struggle of becoming interpreters for this social and civil shift, and choosing this small, daily publication from Palermo as the main channel and instrument of this great challenge. In a few short years, the newspaper becomes a beacon in the fight against the "mafia mentality". Nisticò becomes a master of journalism, and L'Ora a great school, a "news factory".

Anno 2017 prodotto da Marviin Film e Demetra Produzioni diretto da Antonio Bellia/ con Pippo Delbono nel ruolo di Vittorio Nisticò/Fotografia Daniele Ciprì/ Montaggio Marzia Mete/ Musiche Mokadelic/ realizzato con il contributo del MIBAC Cinema/ UfficioSpeciale per il cinema e l’Audiovisivo/Film Commission Regione Siciliana/Imaie/Ordine dei giornalisti/con la partecipazione de Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico